ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Attesa per la Palma d'Oro a Cannes

Lettura in corso:

Attesa per la Palma d'Oro a Cannes

Dimensioni di testo Aa Aa

In attesa di sapere chi conquisterà la Palma d’Oro, a Cannes arrivano gli altri riconoscimenti. Con Winter Sleep, il regista turco Nuri Bilge Ceylan ha conquistato il premio della Federazione Internazionale della Stampa Cinematografica nella competizione ufficiale, mentre tra poche ore saranno attribuiti i premi di questa sessantasettesima edizione del festival del cinema.

Euronews ha raccolto le impressioni della stampa specializzata. “Sono indecisa tra Il Leviatano di Andrei Zvyagintsev e Still Water di Naomi Kawase – dice Shahla Nahid di RFI – perché probabilmente in qualche modo si assomigliano nell’approfondimento dei personaggi, dei caratteri”.

“Credo che quella di quest’anno sia un’edizione eccellente – dice Jean Roy de L’Humanite -. Mi sono dilettato con quasi tutti i film, forse escludo Saint-Laurent o qualche altro film debole, ma dal film africano del primo giorno, mi sono dilettato”.

Che Cannes quest’anno offra parecchi film di qualità sembra essere opinione condivisa. Difficile prevedere chi tra i diciotto film in competizione riuscirà a spuntarla, come spiega l’inviato di euronews a Cannes Frédéric Ponsard: “Lo scorso anno “La Vita di Adèle” era il favorito sicuro per la Palma d’Oro. Ma quest’anno il concorso ufficiale è molto equilibrato, regna l’incertezza e i pretendenti sono tanti. I membri della giuria presieduta da Jane Campion hanno un compito difficile”.