ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Le speranze degli ucraini a pochi giorni dalle elezioni

Lettura in corso:

Le speranze degli ucraini a pochi giorni dalle elezioni

Dimensioni di testo Aa Aa

Per molti ucraini, le elezioni di domenica rappresentano una speranza di cambiamento. Olga Zorenko è un’insegnante di geografia che lavora in una scuola a una cinquantina di chilometri da Kiev. Come tanti dipendenti pubblici, anche lei spera che il voto possa portare un po’ di stabilità.

“A scuola parliamo di quello che potrebbe succedere – dice -. Alcuni insegnanti qui sono pronti a fare sacrifici, ma solo per un certo periodo di tempo. Sappiamo che il futuro può essere migliore. Se sprechiamo questa possibilità, non ne avremo un’altra”.

Crisi economica, sicurezza e corruzione sono tra le principali preoccupazioni di Olga, e non solo.

Natalya Sokolenko è una giornalista e attivista che si batte a favore della trasparenza. “I temi su cui battersi sono la lotta alla corruzione, la riforma giudiziaria, la decentralizzazione e la riforma fiscale – spiega -. Sono questi i nodi che hanno spinto così tante persone a protestare – sia a Maidan che nell’est dell’Ucraina. I cittadini sono stanchi della corruzione e della mancanza di sicurezza”.

L’obiettivo è quello di fare approvare riforme. Per gli attivisti delle organizzazioni non governative, una sfida che il futuro Presidente non potrà ignorare.