ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Europee: oggi votano Regno Unito e Paesi Bassi. Euroscettici favoriti

Lettura in corso:

Europee: oggi votano Regno Unito e Paesi Bassi. Euroscettici favoriti

Dimensioni di testo Aa Aa

È arrivata l’ora di votare. Ad aprire le danze delle elezioni europee sono oggi Regno Unito e Paesi Bassi.

Due Paesi caratterizzati da un elemento comune che preoccupa alcuni, rassicura altri: i partiti euroscettici della destra radicale si avviano a risultati di successo certo.

Lo Uk Indipendence Party (Ukip) di Nigel Farage è dato dai sondaggi in una forchetta compresa tra il 27% e il 30%, davanti oppure gomito a gomito con i laburisti e almeno 5 punti percentuali davanti ai conservatori del Premier David Cameron.

Farage ha speso l’ultima parte della campagna elettorale prendendo le distanze dalle sue posizioni più radicali e xenofobe.

Elementi che, accanto alle critiche all’Europa e al nazionalismo, restano invece ben saldi nel Partito della Libertà Olandese (Pvv) di Gert Wilders, pronto alla creazione di un gruppo proprio nel Parlamento europeo assieme al Front National (Fn) di Marine Le Pen.

Alcune reazioni raccolte ad Amsterdam alla domanda come vede il futuro dell’Europa?

“Non sono del tutto positiva sul futuro europeo” risponde una residente “perchè essere un’unione non sempre fa migliorare le cose. Dall’introduzione della moneta unica tutto è diventato più caro e questo non mi piace”.

“Certo che sono positivo” è invece la posizione di un altro abitante di Amsterdam “dobbiamo tanto all’Unione Europea. In questo momento c‘è un sentimento di sfiducia e non credo sia giusto. Basta pensare a quanti lavori sono stati creati e l’apertura delle frontiere è stato un grande vantaggio”.

Il voto in Europa arriva venerdì in Irlanda e Repubblica Ceca. Sabato sarà il turno di Lettonia, Malta e Slovacchia. Domenica 25 maggio tutti gli altri 21 Paesi andranno alle urne.

European parliament elections