ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Elezioni europee: come e quando si vota

Lettura in corso:

Elezioni europee: come e quando si vota

Dimensioni di testo Aa Aa

Elezioni europee, un esercizio democratico eccezionale. Lo scrutinio si tiene tra il 22 e il 25 maggio. Il 22 iniziano i britannici. Domenica 25 voteranno la stragrande maggioranza degli europei.

Ciascun Paese segue la propria legge elettorale e i cittadini votano nel Paese di residenza. Più di 500 milioni di abitanti sono interessati al voto, più di 400 milioni hanno lo statuto di elettore. Possono votare gli aventi diritto che abbiano compiuto 18 anni, età che si abbassa a 16 in Austria.

751 gli europarlamentari che verranno eletti, il loro mandato dura 5 anni. Il numero di seggi è accordato a ciascuno stato membro in base alla sua dimensione demografica, più abitanti un Paese conta maggiore è il numero di deputati che gli è attribuito.

La Germania, per esempio, il più popolato tra gli Stati europei, dispone di 96 seggi contro i 6 di piccoli Paesi come Malta, o il Lussemburgo o Cipro. L’Italia ne dispone di 73. Che sono eletti con il sistema proporzionale con sbarramento al 4%.

Una volta eletti, i deputati europei formano i gruppi parlamentari, in base alle proprie affinità politiche. Chi non trova corrispondenze politiche può decidere di restare indipendente. Un gruppo deve contare almeno 25 eurodeputati, che devono provenire da almeno sette diversi Paesi.

Il parlamento contava fino all’altro ieri sette gruppi, due le grandi famiglie politiche: conservatori e socialisti. Dopo queste elezioni si potrebbero avere nuove formazioni.

Non termina con le elezioni, il rinnovamento del vertice dell’Unione che prevede la designazione del presidente della Commissione europea, a luglio. Per la prima volta, il risultato del voto parlamentare avrà un suo peso.

European parliament elections