ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Colpo di Stato in Thailandia: esercito sospende la costituzione

Lettura in corso:

Colpo di Stato in Thailandia: esercito sospende la costituzione

Dimensioni di testo Aa Aa

Imposizione del coprifuoco notturno in tutta la Thailandia e sospensione della costituzione ad eccezione delle disposizioni sulla monarchia. Queste le prime disposizioni dell’esercito thailandese dopo l’annuncio del colpo di Stato e a due giorni dall’introduzione della legge marziale.

I militari thailandesi hanno ordinato a tv e radio di sospendere i programmi per trasmettere solo notizie relative all’esercito.

La notizia del colpo di Stato è stata annunciata in televisione dal generale Prayuth Chan-O-Cha, comandante in capo dell’esercito, dopo il vertice di emergenza con i rappresentanti delle forze politiche, delle istituzioni e delle fazioni contrapposte.

Subito dopo l’incontro, i principali leader politici sono stati condotti in una base dell’esercito, tra loro non c‘è il premier ad interim che ha disertato il vertice.

A otto anni dall’ultimo colpo di Stato, i generali thailandesi tornano a prendere il potere. Si tratta del 12esimo golpe in 80 anni.

La fragile democrazia thailandese è bloccata dallo scontro tra fazioni: le camicie rosse, fedeli all’ex premier Thaksin Shinawatra e alla sorella Yingluck, sempre vincitrici dalle elezioni dal 2001 e il partito Democratico, espressione della classe media e della monarchia.