ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Champions League: il derby madrileno è alle porte

Lettura in corso:

Champions League: il derby madrileno è alle porte

Dimensioni di testo Aa Aa

Si stanno preparando alla partita piu’ importante dell’anno Atletico e Real Madrid. Sabato sera, all’Estadio da Luz di Lisbona, le due squadre spagnole si giocheranno la Champions League. I colchoneros di Simeone, dallo scorso weekend Campioni di Liga, tornano in finale dopo 40 anni e cercano una Coppa che manca nella loro bacheca. Non sarà pero’ una passeggiata, secondo il tecnico argentino.

“Credo che le possibilità di vincere siano 50 e 50”, spiega l’ex laziale. “Loro hanno giocatori piu’ forti, presi singolarmente. Noi abbiamo una grande motivazione e loro hanno un sogno da realizzare. Anche noi lo vogliamo pero’, non siamo da meno. Io credo sarà un incontro davvero equilibrato”.

L’unico dubbio di Simeone è il fuoriclasse Diego Costa, infortunatosi al bicipite femorale della coscia destra.

“Penseremo solo a dare il massimo”, dichiara il difensore Filipe Luis. “Sarà davvero dura perchè avremo una delle squadre piu’ forti al mondo davanti a noi. Sicuramente loro hanno il miglior team del mondo ed è davvero complicato batterli, ancor di piu’ in una finale di Champions”.

Dall’altra parte del campo ci sarà un Real in cerca della ‘decima’ della sua storia. Per Carlo Ancelotti questa non dev’essere pero’ un’ossessione, ma una grande opportunità. Per i giocatori è un traguardo fondamentale, come spiega la star Cristiano Ronaldo.

“Loro sono fiduciosi perchè hanno già vinto la Liga. Ma secondo me sarà 50 e 50. Sarà una partita fantastica, una serata fantastica e spero che il Real possa vincere, perchè per noi è importantissimo”.

La scalata dell’Atletico fa paura ai blancos.

“Hanno vissuto quattro anni stupendi e stanno dimostrando d’essere tra le migliori squadre in Europa”, dichiara Iker Casillas. “Rispettiamo al massimo un avversario con il quale sappiamo sarà dura lottare”.

Non ci sarà di sicuro lo squalificato Xabi Alonso, con Benzema e Pepe incerti, mentre è confermato Ronaldo, alle prese nei giorni scorsi con guai muscolari.