ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

A Sloviansk proteste contro l'autoproclamato sindaco

Lettura in corso:

A Sloviansk proteste contro l'autoproclamato sindaco

Dimensioni di testo Aa Aa

Ucraini contro ucraini. Dopo una notte di pesanti bombardamenti a Sloviansk, forse per mano delle forze fedeli a Kiev, è esplosa la rabbia. Nella roccaforte della rivolta separatista filorussa, nell’Ucraina orientale, circa 200 persone sono scese in piazza contro il loro auto-proclamato sindaco Vyacheslav Ponomaryov, leader separatista.

“Perché urlate contro di me, ha dichiarato il sindaco. Perché mi ritenete responsabile di ciò che sta accadendo. Io ho bisogno del vostro sostegno. Ma vi importa solo di voi stessi. Io non vi abbandonerò mai”

La gente fa i conti con i danni subiti e ora chiede la fine immediata delle ostilità con il governo ucraino. “Pace. Vogliamo solo la pace, dice questa donna. Basta con questi episodi di violenza. Fino a quando potremmo continuare in questo modo? Avevamo un paese unito e ora guardate cosa è successo? Avremo un governo unito solo quando avremo un paese unito.”

Un’altra donna, che ha perso la casa, andata completamente distrutta, spiega, con le lacrime agli occhi, che “hanno iniziato a sparare contro tutti e poi ci sono stati bombardamenti. Questo è quello che è accaduto la scorsa notte.”

Intanto il ministero della Difesa ucraino ha confermato la morte di un proprio militare e il ferimento di altri tre in un attacco dei filorussi a colpi di mortaio sempre nella notte.