ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Siria, liberati i cinque operatori di MSF rapiti a gennaio

Lettura in corso:

Siria, liberati i cinque operatori di MSF rapiti a gennaio

Dimensioni di testo Aa Aa

Sono liberi i cinque operatori umanitari di Medici Senza Frontiere, rapiti in Siria all’inizio di gennaio.

Lo ha reso noto la stessa ong, precisando che tre di loro sono stati rilasciati il 4 aprile scorso, mentre gli ultimi due mercoledì. In una nota, l’organizzazione afferma che “il sollievo di vedere tornare i colleghi sani e salvi si unisce alla rabbia per un atto cinico che ha privato la popolazione siriana, già devastata dalla guerra, dell’assistenza medica di cui ha disperatamente bisogno”.

Il rapimento dei cinque operatori ha comportato la chiusura permanente di un ospedale e di due centri sanitari gestiti da MSF nella regione di Jabal Akkrad, nella Siria nord-occidentale.