ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Caso di spionaggio nel Parlamento europeo

Lettura in corso:

Caso di spionaggio nel Parlamento europeo

Dimensioni di testo Aa Aa

L’ufficio del procuratore generale d’Ungheria ha chiesto al presidente del Parlamento europeo ldi sospendere l’immunità per l’eurodeputato magiaro Béla Kovács, sospettato di spionaggio ai danni delle istituzioni europee a favore della Russia.

Lo rivela il quotidiano Magyar Nemzet.

“Respingo le affermazioni secondo cui l’Alleanza dei Movimenti nazionali europei sarebbe sotto influenza russa o destinataria di finanziamenti russi”, ha detto durante una conferenza stampa l’europarlamentare Béla Kovács, che rigetta le accuse e parla di una ‘‘campagna diffamatoria’‘.

L’inchiesta è in corso, come spiega Géza Fazekas, portavoce del procuratore:

“Stiamo indagando su un grave reato grave, ma questa inchiesta non è di dominio pubblico e per questo non posso dire di cosa si tratta. La legge punisce questo crimine con la reclusione da 2 a 8 anni”.

La procedura di sospensione non verrà tuttavia avviata fino all’insediamento del prossimo Parlamento europeo, sempre che Béla Kovács venga rieletto.

Andrea Hajagos, euronews: “Anche se nessuno ha confermato ufficialmente queste informazioni, secondo il quotidiano Magyar Nemzet, l’Ufficio ungherese per la difesa della Costituzione di Budapest ha denunciato Béla Kovács”.