ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Siria: si dimette l'inviato speciale

Lettura in corso:

Siria: si dimette l'inviato speciale

Dimensioni di testo Aa Aa

Lakhdar Brahimi si è dimesso da inviato speciale delle Nazioni Unite e della Lega Araba per la Siria: il diplomatico algerino lascerà l’incarico il trentun maggio: lo ha annunciato il Segretario Generale delle Nazioni Unite, Ban Ki-moon.
“Sono molto triste di lasciare il mio incarico e la Siria in uno stato così terribile”, ha commentato il diplomatico algerino, che si è detto certo che Ban Ki-moon continuerà a fare quanto umanamente possibile.
“La crisi finirà – ha aggiunto -, ma la domanda è quanti morti ci dovranno essere ancora prima che la Siria diventi una nuova Siria”.

Ban Ki-moon ha nuovamente sottolineato le divisioni della comunità internazionale, sulla Siria, nonostante i passi avanti fatti dopo il vertice di Ginevra.
Brahimi è il secondo mediatore internazionale a lasciare, dopo Kofi Annan: il loro fallimento è, secondo Ban Ki-moon, indice delle divisioni “senza speranza” in Siria e nella regione sui modi di risolvere il conflitto.