ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

La Nigeria apre al dialogo con Boko Haram

Lettura in corso:

La Nigeria apre al dialogo con Boko Haram

Dimensioni di testo Aa Aa

Il governo nigeriano si dice pronto a dialogare con Boko Haram per tentare di salvare le oltre 200 ragazze rapite dal gruppo integralista.
Intanto il presidente Goodluck Jonathan chiede al parlamento di prolungare di sei mesi lo stato d’emergenza nel nord del Paese.

Le autorità locali fanno sapere che tutte le ragazze apparse nel video diffuso dai terroristi sono effettivamente liceali sequestrate a Chibok.

Per liberarle, Boko Haram ha chiesto in cambio la scarcerazione di suoi miliziani, ma il governo ha inizialmente respinto la proposta.

Il rapimento, che sta facendo emergere la debolezza del governo centrale, ha suscitato grande emozione in tutto il mondo e lascia sgomente altre studentesse nigeriane.

“Sono molto triste per loro. In questo momento, come noi, dovrebbero essere agli esami”, osserva una ragazza.

“Sono contenta di venire a scuola” dichiara una sua compagna, “ma sono preoccupata per la sicurezza nel Paese.”

Equipe militari e civili di Stati Uniti, Gran Bretagna e Francia partecipano alle ricerche e aerei spia di Washington pattugliano il nord del Paese.
Per definire ulteriori azioni è arrivato nella capitale il comandante delle forze armate americane in Africa.