ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

San Paolo, ecco il "Bin Laden" del Brasile

Lettura in corso:

San Paolo, ecco il "Bin Laden" del Brasile

Dimensioni di testo Aa Aa

Siamo a San Paolo, in Brasile. Dopo l’attentato alle Torri gemelle, un turista entrò nel bar di proprietà di quest’uomo e chiamò la polizia, sicuro che al banco ci fosse nientemeno che Osama Bin Laden.

In realtà, il suo nome è Francisco Braga Fernandes, 54enne dalla folta barba che lo rende molto somigliante al defunto terrorista.

“Quando le torri sono stati colpite – afferma -, quando la gente ha cominciato a chiamarmi Bin Laden, mi dicevano che ero uguale a lui. Ho rasato la barba perché tutti erano a caccia di Osama a quell’epoca. L’ho tolta per 6 mesi e poi finalmente l’ho lasciata crescere di nuovo, così la gente ha ricominciato a chiamarmi Osama Bin Laden”.

A seguito di quanto sopra, l’uomo ha pensato bene di sfruttare la somiglianza, denominando il locale la “Caverna di Bin Laden”.

Tanti i turisti, anche statunitensi, che assiepano l’oramai famigerata location, in cerca di una foto – ricordo col proprietario e, coi Mondiali alle porte, è probabile che gli affari del sosia di uno degli uomini maggiormente ricercati della storia accusino un’ulteriore impennata.