ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

In centinaia al Cairo per Al-Sisi presidente

Lettura in corso:

In centinaia al Cairo per Al-Sisi presidente

Dimensioni di testo Aa Aa

Al via la campagna elettorale di Mushir Abdel Fattah Al-Sisi, nonostante il candidato favorito alle prossime elezioni non fosse presente, forse per ragioni di sicurezza. Il potente ex capo dell’esercito e ex ministero della difesa, artefice della polverizzazione dei Fratelli Musulmani, catalizza i consensi dei tanti che vedono nell’ uomo forte un modo per archiviare i turbolenti anni seguiti alla fine del trentennale regime di Mubarak.

“Temiamo che si arrivi alla situazione che c‘è in Siria e Iraq – dice un simpatizzante – ecco perché sosteniamo Al-Sisi, e anche perché soffriamo per la fame, la povertà e siamo stanchi”, gli fa eco una donna: “Ha sostenuto la rivoluzione del 30 giugno, ha salvato il Paese dopo il collasso, è colui che ci permetterà di avere ancora speranza”.

Fu proprio Al-Sisi a rimuovere il primo presidente democraticamente eletto della storia dell’Egitto, Mohamed Morsi, espressione della Fratellanza Musulmana.

Mohammed Shaikhibrahim, euronews:

“Il prossimo presidente, in Egitto, sarà confrontato a molte sfide, prima fra tutte la gestione delle conseguenze del ribaltamento dei due precedenti regimi e che continuano ad influenzare gli equilibri politici. Sarà poi fondamentale rispondere alla domanda di stabilità economica e sicurezza del popolo”