ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

A Kiev si fa appello all'unità nazionale

Lettura in corso:

A Kiev si fa appello all'unità nazionale

Dimensioni di testo Aa Aa

Mentre nell’est del Paese si vota, nella capitale ucraina in tanti tornano a fare appello all’unità nazionale. A Maidan si continua a rendere omaggio alle vittime della rivolta poi sfociata nell’attuale crisi.

Un residente di Kiev – dove il referendum è considerato illegale – dice: “Questo referendum non rappresenta la volontà delle persone. È stato organizzato da emissari della Russia. I loro obiettivi sono chiari: strapparci la parte più ampia possibile dell’Ucraina. In molti da quelle parti vengono presi in giro dai separatisti. Sono convinti che in Russia troveranno il paese del bengodi”.

“Questo è il momento di iniziare a costruire un nuovo Paese, uno stato indipendente – dice una residente -. Non di organizzare un referendum. Questo è sbagliato e illegittimo”.

Le autorità di Kiev hanno esortato gli elettori a non andare a votare al referendum, nel rischio di scatenare un caos economico e sociale.

  • The Mariupol City Council after the fire

    Photo: euronews@ Sergio Cantone

  • The Mariupol City Council after the fire

    Photo: euronews@ Sergio Cantone

  • The Mariupol City Council after the fire

    Photo: euronews@ Sergio Cantone

  • The Mariupol City Council after the fire

    Photo: euronews@ Sergio Cantone