ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

La notte della verità all'Eurovision Song Contest

Lettura in corso:

La notte della verità all'Eurovision Song Contest

Dimensioni di testo Aa Aa

L’attesa è finita, stanotte verrà premiato il vincitore dell’Eurovision Song contest 2014. La finale, nell’ex cantiere navale di Copenaghen, vede in gara 26 canzoni e dovrebbe essere seguita da 180 milioni di telespettatori.

La crisi in Ucraina potrebbe favorire la ventunenne Maria Yaremchuk in lizza con “Tick Tock”. Vitaly Klitschko ha invitato l’Europa a sostenerla, per inviare un segnale alla Russia.

I commenti tra i fan a Copenaghen:
“Credo che l’Ucraina otterrà un certo sostegno a causa del conflitto in corso in questo momento, ma personalmente mi piace la sua canzone. Credo che il brano sia buono e che otterrà ulteriore sostegno dall’Europa. Non mi convince invece la canzone russa, non so come sarà accolta”.

“Quest’anno ci sarà una lotta serrata. Io sostengo la Svezia, però credo che dovrà vedersela con l’Ungheria, l’Austria, il Regno Unito. Hanno tutti buone probabilità di vincere. Anche la Danimarca concorre con un buon pezzo”.

“Io sono per l’Austria, perché piace ai fan, al pubblico, alla folla. Sono andato alla seconda semifinale, è stato incredibile. Tutti la sostenevano, è stato pazzesco”.

La rappresentante dell’Austria è Conchita Wurst, 25 anni,all’anagrafe Tom Neuwirth, interprete di “Rise Like a Phoenix”.

Emma Marrone, con “La mia città”, spera di offrire all’Italia la terza vittoria all’Eurovision, a cinquant’anni di distanza da quella di Gigliola Cinquetti che conquistò l’Eurofestival proprio a Copenaghen.