ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

In Thailandia gli oppositori del governo lanciano la "battaglia finale"

Lettura in corso:

In Thailandia gli oppositori del governo lanciano la "battaglia finale"

Dimensioni di testo Aa Aa

La definiscono la “battaglia finale” per riprendersi il potere sovrano. A Bangkok migliaia di oppositori del governo sono scesi in piazza, due giorni dopo la destituzione per via giudiziaria della premier Yingluck Shinawatra. I manifestanti si sono diretti verso la sede del governo, che già avevano assediato per mesi dalla fine dello scorso anno.

“Noi non siamo nemici della polizia – dice uno dei leader della protesta -. Il nostro nemico è solo il regime di Thaksin e la famiglia Shinawatra”.

I dimostranti si sono diretti anche verso la sede di diverse televisioni thailandesi, per chiedere di mandare in onda le loro rivendicazioni, oltre alla diffusione di notizie non tendenziose.

“Resteremo qui fino alla vittoria – dice un altro leader della protesta -. L’ho detto chiaramente alla polizia e ai militari che non useremo la forza o invaderemo l’edificio”.

La Corte Costituzionale ha estromesso Yingluck Shinawatra per abuso di potere, ma è stata rimpiazzata all’interim da un fedelissimo dell’ex premier Thaksin Shinawatra, fratello di Yingluck.

I manifestanti vogliono un governo creato ex novo.