ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Turchia: la comunità rom festeggia Hidirellez, l'arrivo della primavera

Lettura in corso:

Turchia: la comunità rom festeggia Hidirellez, l'arrivo della primavera

Dimensioni di testo Aa Aa

Ogni anno, il 5 e 6 maggio, il popolo Rom celebra in Turchia la festa di Hidirellez, dedicata all’arrivo della primavera.

È a Edirne, città della Tracia orientale, vicino ai confini con Grecia e Bulgaria, che le tradizioni sono maggiormente osservate. Tradizioni che sono state tramandate dai nomadi delle steppe dell’Asia centrale
che, quando migrarono verso l’Anatolia e i Balcani, le portarono con sé.

“A Edirne – spiega Gurbet Demirkiran – per festeggiare Hidirellez, facciamo un grande fuoco. I più giovani lo saltano. Dopodiché le ragazze escono e ballano”.

Secondo la tradizione rom, il fuoco è un elemento di guarigione e le persone lo saltano proprio per guarire. Oggigiorno l’appuntamento attira turisti da tutta la Turchia e dall’estero. Le autorità locali hanno chiesto all’UNESCO di concedere a Hidirellez lo status di “patrimonio culturale immateriale”.

“Simili feste che riflettono la nostra cultura e i nostri valori – sostiene
Ferhat Aslan, professore associato all’Università di Istanbul presso il dipartimento di Letteratura Popolare turca – devono essere tutelate e mantenute in vita. Ciò che l’UNESCO sta facendo è di grande importanza per Hidirellez, perché non venga dimenticato, e venga trasmesso alle generazioni future”.

Secondo uno studio condotto dall’Università di Gazi, almeno un ottavo della popolazione di Edirne è rom. Si tratta della seconda comunità rom in Turchia.