ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Il premio Monte Carlo donna dell'anno assegnato ad una turca

Lettura in corso:

Il premio Monte Carlo donna dell'anno assegnato ad una turca

Dimensioni di testo Aa Aa

Per il terzo anno consecutivo Monte Carlo incorona le due personalità femminili dell’anno.
Il tema di quest’edizione, che si è svolta il 6 maggio presso lo Sporting d’Hiver di Monte Carlo, è stato “Donne impegnate nella difesa dei diritti dell’infanzia”.

La vincitrice internazionale è Demet Sabanci Cetindogan, turca, classe 1965, madre di 3 figli. Demet coordina una ventina di associazioni non governative che si occupano della tutela dei bambini ed stata scelta per i suoi sforzi nel dialogo con il governo di Ankara per la creazione di un Ministero per l’Infanzia.

La premiata monegasca è Francien Giraudi, presidente e fondatrice dell’associazione “Les enfants des Franckie”, impegnata personalmente sin dal 1997 a sostenere psicologicamente, materialmente e finanziariamente i bambini in difficoltà nella regione delle Alpi Marittime. Frankie è il nome della mascotte, un clown interpretato dalla stessa Francien, onnipresente in ogni azione a favore dei bambini. La sua associazione collabora con ospedali e con piu’ di 200 organizzazioni caritative della regione.

ll riconoscimento internazionale mira a premiare donne che si distinguono in differenti settori della società, donne provenienti da qualsiasi settore e da qualsiasi paese che, grazie alla loro azione a livello professionale o personale, hanno avuto un impatto positivo nel loro quotidiano, come ci spiega la creatrice del riconoscimento, Cinzia Sgambati Colman:

“L’idea è stata di puntare i riflettori su donne che ogni giorno, tutti i giorni, si impegnano non solo nel loro lavoro quotidiano ma anche in altre attività. Donne che non cercano la celebrità o le luci dei riflettori e che quindi non si aspettano di essere ricompensate. Ce ne sono molte che lavorano o sono impegnate in differenti settori della vita. Ed è per questo che ogni anno cambiamo tema: nel 2013 abbiamo premiato donne che si sono distinte nel settore scientifico, quest’anno donne che si sono adoperate per i diritti dell’infanzia”

All’evento ha preso parte anche il gruppo “Los Gringos”, un collettivo di artisti provenienti dal movimento della Street Art/ Graffiti.
Los Gringos hanno realizzato quattro dipinti sul tema della terza edizione. Opere uniche perchè sono state concepite e preparate durante la serata di gala e sono state le prime mai realizzate sulla piazza del Casino.
La presidente del Premio Cinzia Sgambati Colman ha deciso poi di offrire i quattro dipinti all’associazione monegasca MAP (Monaco Aide et Presence) che festeggerà il 35esimo anniversario il prossimo giugno.

La Commissione, responsabile della selezione delle candidate e della decisione finale, è composta dal Ministro della Salute e degli Affari Sociali di Monaco Stéphane Valeri e da altre 8 personalità del mondo monegasco tra cui la stessa creatrice del Premio.