ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Ucraina: "niet" dei filorussi a Putin, confermato referendum separatista

Lettura in corso:

Ucraina: "niet" dei filorussi a Putin, confermato referendum separatista

Dimensioni di testo Aa Aa

Nelle città dell’est dell’Ucraina in mano ai filorussi domenica si andrà al voto. Ignorando l’appello pubblico di Vladimir Putin, i leader separatisti hanno deciso di tenere il referendum sull’indipendenza da Kiev.

La consultazione propone l’autonomia della regione di Donetsk, primo passo per chiedere l’annessione alla Russia.

“Sullo sfondo degli ultimi avvenimenti, le azioni militari in corso nelle città della regione, e sullo sfondo del genocidio di Odessa – ha detto Denis Pushilin, leader dell’autoproclamata repubblica Popolare di Donetsk – l’aspettativa crescente tra la gente è quella di svolgere il referendum e di non rimandarlo per alcuna ragione”.

Mercoledì il capo del Cremlino – aprendo alle richieste dell’Occidente – aveva chiesto un rinvio del voto per favorire l’avvio di un negoziato con Kiev.

Mosca non commenta la decisione dei filorussi ucraini, in attesa – comunica – di ottenere maggiori informazioni.

Di fronte all’ennessimo stallo, Kiev conferma l’operazione antiterrorismo nell’est e l’Unione europea si starebbe preparando a colpire con le sanzioni anche le compagnie russe che hanno rilevato società e aziende espropriate in Crimea.