ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

USA: Barack Obama promette provvedimenti contro i cambiamenti climatici

Lettura in corso:

USA: Barack Obama promette provvedimenti contro i cambiamenti climatici

Dimensioni di testo Aa Aa

I cambiamenti climatici devastano gli Stati Uniti anche dal punto di vista economico. Fenomeni estremi, come la serie di tornado che ha sconvolto l’Arkansas all’inizio di aprile, diventeranno sempre più frequenti.

Occorre prepararsi. È il messaggio contenuto nel rapporto federale
sui cambiamenti climatici elaborato in quattro anni da più di 300 scienziati. John Holdren, consigliere scientifico del presidente Barack Obama non ha dubbi: “La linea guida principale che emerge dalle centinaia di pagine del rapporto è che il cambiamento climatico non è una minaccia lontana, ma è qualcosa che sta accadendo ora e sta colpendo ora gli americani in modo importante”.

Una delle conseguenze più gravi, citate nel rapporto, è l’aumento degli incendi boschivi a causa di estati più lunghe e più calde.

La siccità, come quella che colpisce la California, è causata dall’aumento della temperatura negli Stati Uniti: in media tra lo 0.8 e 1 grado in più rispetto al 1880. Il 2012 è stato caratterizzato da un’estate estremamente secca, la più calda nella storia del Paese, a cui ha fatto seguito l’uragano Sandy.

Ed ecco le previsioni sul consumo d’acqua negli Stati Uniti a causa del cambiamento climatico. Le zone rosse, con un impoverimento dal 26 al 50%, si estenderanno su gran parte del territorio

Il rapporto segnala, come causa principale del riscaldamento globale, l’emissione di gas a effetto serra, dovuto alla combustione di carbone per ottenere elettricità, al consumo di gas e petrolio da parte dei veicoli ma anche alla deforestazione.

Adesso però è il momento di cambiare, almeno secondo Michael B.Gerrard, docente di diritto persso l’Università Columbia, specializzato proprio sui cambiamenti climatici: “Il presidente ha pubblicato un piano d’azione per il clima, che comporta una serie di misure amministrative perché il Congresso non ha intenzione di agire nei prossimi anni. Per cui il prossimo provvedimento importante, che verrà proposto a breve, sarà un pacchetto per regolamentare le centrali elettriche a carbone che attualmente negli Stati Uniti sono la maggior fonte di emissione di gas serra”.

Il rapporto risponde anche alle critiche dei più scettici, moltiplicando gli esempi sul fenomeno e assicurando che alla base di tutto c‘è la mano dell’uomo.

National Climate Assessment (English)