ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

In Sudafrica si vota per le prime elezioni senza Nelson Mandela

Lettura in corso:

In Sudafrica si vota per le prime elezioni senza Nelson Mandela

Dimensioni di testo Aa Aa

In Sudafrica si vota per le prime elezioni senza Nelson Mandela. Malgrado la perdita del lustro dalla vittoria di Madiba nel 1994, l’African National Congress si prepara a conquistare queste legislative e a consegnare a Jacob Zuma un secondo mandato, nel quale cercherà anche di porre rimedio agli scandali che hanno segnato il suo primo quinquennato.

Saranno infatti i 400 deputati eletti a designare il prossimo Presidente, il 21 maggio. L’ANC dovrebbe ottenere un po’ più del 60 percento delle preferenze, in calo rispetto al 2009.

L’opposizione liberale di Alleanza Democratica di Helen Zille – che molti sudafricani identificano come partito dei bianchi – dovrebbe guadagnare terreno e superare il 20 percento, dopo una campagna elettorale che ha fatto leva su lotta alla corruzione e creazione di posti di lavoro.

Il partito dell’ex leader dei giovani dell’ANC Julius Malema – che ha puntato tra l’altro su redistribuzione della ricchezza e nazionalizzazione delle miniere – è dato tra il 4 e il 5 percento.

Al voto sono chiamati più di venticinque milioni di elettori, all’ombra di una temuta crescita dell’astensionismo in un Paese ancora profondamente diviso, vent’anni dopo la fine dell’apartheid.