ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Eurotunnel compie 20 anni

Lettura in corso:

Eurotunnel compie 20 anni

Dimensioni di testo Aa Aa

Era il 6 maggio 1994 quando François Mitterrand ed Elisabetta II inaugurarono con il taglio del nastro l’Eurotunnel. Il sogno di un collegamento che unisce Francia e Regno Unito, immaginato due secoli prima, diventa realtà. Vent’anni dopo il tracciato ferroviario è ancora il più utilizzato al mondo: vi transitano fino a 400 treni, nei giorni di punta.

L’Eurotunnel resta un capolavoro di ingegneria civile. Per unire Inghilterra e Francia percorre 50,5 km di cui 37,9 sotto il mare raggiungendo una profondità di 75 metri sotto il livello dell’acqua.

Lo scavo per il tunnel inizia nel 1987 sulla sponda britannica e nel 1988 su quella francese. Undici enormi frese meccaniche a piena sezione, le cosiddette talpe, scavano 76 metri al giorno e il 1 dicembre 1990, per la prima volta, si incrociano.

In realtà i tunnel sono tre: due, a senso unico, per i treni, e un terzo di servizio ed emergenza più stretto, destinato ai veicoli su gomma, nato per fornire la ventilazione agli altri due a cui è collegato.

Camion, auto e moto vengono trasportati grazie a treni speciali: i cosiddetti treni-navetta. Attualmente ci sono 25 navette che vengono revisionate ogni 44 giorni o ogni trentamila chilometri. Perché manutenzione e sicurezza restano la sfida principale di questa avventura industriale iniziata vent’anni fa che ha coinvolto 13.000 persone fra ingegneri, tecnici e operai.

Ma l’Eurotunnel ha rappresentato anche un’avventura finanziaria ed ha sfiorato il fallimento. Finanziato al 100% da privati, centinaia di migliaia di piccoli investitori che nel 1987 avevano acquistato delle azioni, 14 anni più tardi si ritrovano quasi in rovina a causa del traffico ferroviario insufficiente e di un debito faraonico. In attivo dal
2007, Eurotunnel versa il primo dividendo della sua storia, atteso per il 1997, soltanto nel 2009.

Nell’ottobre 2012, anno dei Giochi olimpici di Londra, Eurotunnel ha festeggiato il suo trecentomilionesimo passeggero.