ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

A Odessa e Kramatorsk i primi funerali delle vittime

Lettura in corso:

A Odessa e Kramatorsk i primi funerali delle vittime

Dimensioni di testo Aa Aa

Sono ancora ricoverati 80 dei 250 feriti nel venerdì nero di Odessa costato la vita a 46 persone; 26 sono in condizioni critiche.

Sono cifre che danno la misura di quanto sia caotica la situazione nel Sud dell’Ucraina mentre alcuni dei primi funerali delle vittime si sono svolti in forma strettamente privata: le famiglie temevano potesse essere l’occasione per nuovi scontri tra separatisti filorussi e difensori dell’unità del Paese.

“Abbiamo una vita sola, non dovremmo sprecarla ammazzandoci a vicenda”.

“Piangiamo la morte di queste persone come fossero nostri cari amici” sono i commenti di alcuni residenti della città portuale dopo le onoranze funebri.

Intanto procedono le operazioni dell’esercito ucraino nelle città di Sloviansk e nella vicina Kramatorsk dove ieri si sono celebrati i funerali di una ragazza di 22 anni infermiera volontaria rimasta uccisa durante l’intervento delle truppe di Kiev.

Ieri in tarda serata un nuovo monito contro il ruolo di Mosca nella crisi da parte della Germania: l’aggressore in Ucraina è il governo russo ha detto il Vice Cancelliere Sigmar Gabriel.