ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

L'Eurogruppo si congratula con il Portogallo e apre il dibattito sul debito greco

Lettura in corso:

L'Eurogruppo si congratula con il Portogallo e apre il dibattito sul debito greco

Dimensioni di testo Aa Aa

I ministri delle finanze della zona euro hanno salutato con favore la decisione del Portogallo di uscire dal piano di salvataggio internazionale. Si tratta del secondo paese europeo a tornare sui propri binari, dopo l’Irlanda.

A Bruxelles il presidente dell’Eurogruppo Jeroen Dijsselbloem si è detto ottimista ma il cammino delle riforme non è finito:

“E’ difficile portare avanti modernizzazione e cambiamenti nelle nostre economie, per i governi europei si tratta sempre di scelte difficili , lo è per tutti i paesi, ma per il Portogallo è una questione cruciale. Si deve aggrappare alla fiducia che ha ottenuto dai mercati, ma la fiducia richiede ulteriori impegni da parte del governo”

Resta sotto programma la Grecia che tuttavia, grazie ai buoni risultati dell’avanzo primario, vuole ora aprire il dibattito sull’alleggerimento del debito. La Grecia dovrebbe tornare a crescere prima della fine dell’anno, ma pesa il debito pubblico che ha raggiunto il 175,1% del Pil, oltre 310 miliardi di euro.

“A novembre del 2012 avevamo detto che avremmo considerato altre misure ma bisogna vedere se sia necessario in base alla nuove stime sulla sostenibilità del debito”- ha detto Jeroen Dijsselbloem.

In altre parole, spiega la nostra corrispondente Efy Koutsokosta, se il Fondo Monetario internazionale si è pronunciato a favore della riduzione del debito, l’Europa invece prende tempo, una decisione sarà presa dopo l’estate, in base al nuovo esame dei progressi dell’economia greca.