ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Mujica difende la marijuana libera

Lettura in corso:

Mujica difende la marijuana libera

Dimensioni di testo Aa Aa

La marijuana libera uruguaiana fa parlare tutto il Sud America. Dai Paesi confinanti arriva perplessità per la mossa del governo di Montevideo.

L’Argentina, per esempio, fino a pochi anni fa area di solo transito, ma che ha imparato negli ultimi a conoscere il narcotraffico, sostiene che questo sarà un duro colpo per tutti.

Ma il presidente uruguaiano, José Mujica, difende la scelta:

“È evidente che quanto abbiamo fatto in passato per combattere la droga non funziona. Non si può provare a cambiare facendo sempre la stessa cosa”.

La legge approvata a dicembre dal Parlamento e le cui norme attuative sono state diramate venerdì, prevede la libertà di coltivare in casa fino a sei piante per uso personale. In farmacia, inoltre, si potranno ottenere fino a 40 grammi al mese, per meno di un dollaro l’uno.

Un colpo agli affari del narcotraffico ma anche, secondo alcuni, un formidabile strumento per dare impulso al turismo in Urugay.