ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Unione europea vs Mosca, pubblicata la lista degli indesiderati

Lettura in corso:

Unione europea vs Mosca, pubblicata la lista degli indesiderati

Dimensioni di testo Aa Aa

Bruxelles fa fronte comune con Washington contro Mosca. L’Unione europea ha pubblicato, questo martedì, la lista di 15 personalità vicine al Presidente russo Vladimir Putin, a cui verrà ritirato il visto e congelati i beni. Tra questi c‘è il vice primo ministro Dmitri Kozak, il capo dello stato maggiore delle forze armate Valery Gerasimov e il vicepresidente della Duma Ludmila Chvetsova.

Washington ha comunicato, ieri, i nomi di 7 alti funzionari governativi russi sanzionati, oltre alla lista delle aziende russe colpite da embargo, tra cui figurano anche numerose banche. Per Mosca si tratta di “atti vergognosi che non aiutano a stabilizzare la situazione in Ucraina”, in cui “Bruxelles agisce sotto l’influenza degli Stati Uniti”.

Paul Sanders, analista: “Si tratta di sanzioni dirette a persone specifiche, quindi l’approccio è abbastanza provocatorio, d’altra parte non sono abbastanza forti da indurre Mosca a cambiare davvero atteggiamento. E questi due aspetti tendono, secondo me, a produrre un irrigidimento da parte di Mosca, piuttosto che una avvicinamento alle richieste di Washington”.

Il fatto che le sanzioni siano meno dure di quanto atteso, ha fatto tirare un sospiro di sollievo ai mercati. Secondo alcuni analisti, ha contribuito anche l’annuncio del ritiro delle truppe russe, al confine con l’Ucraina.