ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Ucraina. Degenera progressivamente situazione nell'Est del Paese

Lettura in corso:

Ucraina. Degenera progressivamente situazione nell'Est del Paese

Dimensioni di testo Aa Aa

L’Est dell’Ucraina ormai ingovernabile e in preda alla rivolta pro-russa. Massima la tensione nella giornata di ieri a Donetsk, capoluogo della regione autroproclamatasi indipendente.

Una marcia pacifica di alcune centinaia di manifestanti in favore dell’unità del Paese è stata assalita da militanti filo-russi armati di mazze da baseball. Colpiti prima alle ginocchia e costretti al suolo, numerosi manifestanti sono stati poi vittima di pestaggi selvaggi. Almeno 15 le persone ricoverate. Secondo gli organizzatori della manifestazione 4 persone sarebbero poi state prese in ostaggio dai militanti filo-russi.

A Kharkiv intanto procede l’inchiesta dopo il ferimento a colpi d’arma da fuoco del sindaco della città. Personaggio controverso, già condannato per truffa e accusato d’essere il boss della criminalità locale, Guennadi Kernes resta in condizioni critiche dopo un’intervento al fegato e ai polmoni.

Nessun passo in avanti intanto a Sloviansk dove i militanati separatisti detengono ancora 7 inviati internazionali dell’Osce e 4 membri ucraini. Fallito un nuovo tentativo di mediazione con l’autoproclamato sindaco della città che chiede in cambio la liberazione di militanti filo-russi arrestati nelle scorse settimane.