ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Khodorkovsky a Donetsk: le sanzioni non sono sufficienti

Lettura in corso:

Khodorkovsky a Donetsk: le sanzioni non sono sufficienti

Dimensioni di testo Aa Aa

A dare appoggio al popolo ucraino nel cuore dell’Est in preda alla rivolta filo-russa è andato l’ex-oligarga russo Mikhail Khodorkovsky, che ha pagato con 10 anni di carcere le critiche a Putin.

“Le sanzioni non avranno effetti immediati sulla Russia” ha detto. “I fondi d’oro e di valuta estera, il particolare sistema di distribuzione energetica, il modo in cui i rifornimenti di energia possono essere sostituiti: tutto porta a ritenere che nei prossimi 3/5 anni la situazione non arriverà ad essere critica per l’economia russa”.

Nuove sanzioni contro la Russia da parte degli Stati Uniti dovrebbero arrivare già oggi. Khodorkovsky ha poi sottolineato che la propaganda anti-ucraina in Russia è talmente capillare da condizionare il pensiero comune.

“Oggi tra i cittadini russi ordinari, la gente comune, le brave persone, persino i mie amici, i mie compagni di scuola, circola la convinzione che il potere a Kiev sia in mano a fascisti fedeli di Stepan Bandera. Che la Russia combatta contro di loro e non contro il popolo ucraino. Che combatta dei fascisti-nazionalisti. E così questo appare del tutto normale”.