ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Giovanni Paolo II e Giovanni XXIII sono santi

Lettura in corso:

Giovanni Paolo II e Giovanni XXIII sono santi

Dimensioni di testo Aa Aa

È la “domenica dei quattro Papi”, due che diventano santi, Giovanni Paolo II e Giovanni XXIII, e due a concelebrarne la canonizzazione: Francesco e il papa emerito Benedetto XVI.

Bergoglio aveva insistito perché Ratzinger, che in un primo tempo aveva pensato di rimanere in disparte, partecipasse alla celebrazione. Perché senza il suo passo indietro questa giornata non sarebbe stata così straordinaria. Non ci sarebbe stata l’elezione di Bergoglio e probabilmente non ci sarebbe stata la canonizzazione in tempi così rapidi di papa Roncalli, fortemente voluta e concessa “pro gratia” dal Papa argentino anche in assenza della prova di un secondo miracolo.

Circa 800mila i pellegrini giunti a Roma per partecipare all’evento, circa 500 mila quelli che sono riusciti ad entrare o perlomeno ad avvicinarsi a piazza San Pietro, aperta dalle 5.30 del mattino. Molti quelli provenienti dalla Polonia, patria di Wojtyla, e dall’area del bergamasco, dove è nato Roncalli. Sono state 122 le delegazioni da tutto il mondo con decine di capi di Stato e di governo. In quella polacca anche il Nobel Lech Walesa, che fu molto vicino a Wojtyla.

“I nuovi santi” , ha detto Bergoglio nel corso dell’omelia, “Sono stati sacerdoti, vescovi e papi del XX secolo. Ne hanno conosciuto le tragedie , ma non ne sono stati sopraffatti”. E ancora : “Sono stati uomini coraggiosi, non hanno avuto paura di chinarsi sulla sofferenza e sulle piaghe dell’uomo. Hanno dato testimonianza alla Chiesa e al mondo della bontà di Dio, della sua misericordia”.

Papa Francesco ha ricordato Giovanni XXIII come il pontefice “della delicata docilità allo Spirito Santo”, come una guida-guidata.

Giovanni Paolo II lo ha definito il Papa della famiglia, dicendo che lo stesso Wojtyla avrebbe voluto essere ricordato così.