ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Ucraina, separatisti di Sloviansk: non ci arrenderemo

Lettura in corso:

Ucraina, separatisti di Sloviansk: non ci arrenderemo

Dimensioni di testo Aa Aa

I separatisti di Sloviansk si impegnano a non arrendersi all’esercito ucraino che ha ormai circondato la città, roccaforte dei filo-russi nell’est del Paese.

Questi ultimi continuano a beneficiare del sostegno della popolazione locale, circa 120mila abitanti che non si fidano delle nuove autorità di Kiev. “Speriamo che sia gente normale e corretta, e speriamo che non ci sparino addosso, dal momento che siamo residenti pacifici”, afferma Raisa.

Sergei, attivista pro-russo, dice che ora la situazione in città si è calmata, ma ricorda che è già stato versato del sangue e accusa gli Stati Uniti di essere i veri aggressori.

Intanto iniziano a emergere le prime difficoltà dovute all’assenza di approvvigionamenti: alcuni distributori automatici di contante, ad esempio, hanno smesso di erogare banconote.

“E’ chiaro che non approvo questa situazione – afferma Galina – siamo tutti stanchi, vogliamo che le cose migliorino, vogliamo la pace, vogliamo vivere tranquillamente”.

Il leader dei filo-russi di Sloviansk ribadisce che nessuna resa è possibile. Difficile fare una stima delle forze di cui dispone: in più occasioni ha parlato di duemila uomini armati, ma potrebbero essere di più.