ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Aumenta del 75% la benzina in Iran

Lettura in corso:

Aumenta del 75% la benzina in Iran

Dimensioni di testo Aa Aa

Aumenta fino al 75% il prezzo della benzina alla pompa in Iran. E’ scattata la fase due delle liberalizzazioni dei prezzi dei carburanti, una manovra iniziata nel dicembre 2010 dall’ex presidente Mahmoud Ahmadinejad per sopprimere le sovvenzioni ai prodotti energetici. Il prezzo di un litro di benzina passa da 12 centesimi di dollaro a 22 centesimi, restando comunque tra i più bassi al mondo. Eppure le reazioni sono già bollenti:

“Dovrebbero dare a noi tassisti i sussidi della benzina che hanno tagliato e diminuire i sussidi alle auto private. Il prezzo del gasolio dovrebbe raddoppiare o triplicare, ma solo per i privati. Noi forniamo un servizio alla gente e alla società”.

“Penso che dovremmo cambiare le nostre abitudini di consumo -dice un residente di Teheran. La gente usa la macchina nei giorni di lavoro e di festa. Dovremmo usare di più i mezzi pubblici. Ma le autorità dovrebbero potenziare il servizio”.

Complici le sanzioni internazionali, il prezzo della benzina in Iran è già aumentato sette volte in sei anni. Si tratta di un test per il Presidente Rohani, che tagliando i sussidi intende finanziare tra l’altro la creazione di nuovi posti di lavoro, facendo diminuire un tasso di disoccupazione attualmente al 25%.