ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Trasformare lo smog in diamanti

Lettura in corso:

Trasformare lo smog in diamanti

Dimensioni di testo Aa Aa

E’ solo un modellino ma la versione industriale del piu’ grande depuratore elettronico dell’aria potrebbe diventare una risposta ai problemi di inquinamento a Pechino. E’ concepito per aspirare lo smog ed è invenzione del designer olandese Daan Roosegaarde che sostiene di aver stretto un accordo con gli amministratori della capitale cinese per testare il suo prototipo in un parco cittadino il prossimo anno. Per Roosegarde si tratta di una semplice azione fisica. Bobine di rame piazzate nel sottosuolo generano un campo elettromagnetico che aggredisce le particelle dello smog e restituisce un’aria piu’ respirabile.

DAAN ROOSEGAARDE, INVENTORE:
“Creando un campo ionizzato tutte le particelle su scala nanometrica si caricano in positivo. Quando poi il terreno è caricato negativamente le puoi abbattere per purificare l’aria fino al 75 o 80 %. La cosa notevole di questa tecnologia è che è salutare, la si adopera già negli ospedali ed è ecologica: per purificare 30 mila metri cubi di aria bastano 30 Watts cioè l’energia per una lampadina”.

Sono tante le megalopoli che hanno bisogno di purificare la propria aria come Pechino. Decenni di industrializzazione selvaggia hanno prodotto un inquinamento ai limiti della sopportazione.

Per Roosegaarde questa tecnologia puo’ aiutare nella creazione di un corridoio di aria pulita che porterà di nuovo il sole a splendere. La soluzione pensata per Pechino potrà avere un diametro di azione di 50 metri dando risultati immediati.
Roosegaarde pensa ad un passo piu’ avanti. Vuole trasformare l’ inquinamento in diamanti.

DAAN ROOSEGAARDE, INVENTORE:
“Stiamo pensando alle particelle di smog e al loro carbonio. Cosa succede quando sottoponi il carbonio ad una grande pressione per due o tre settimane…escono i diamanti. Coglieremo migliaia di metri cubi di smog che potremo comprimere in una specie di anello e il risultato potrà essere una specie di diamante. La serie piu’ grande sarà quella che comprimeremo di meno, cristallizzerà, vi si vedrà ancora lo smog ma sarà bello perchè condividendo o vendendo questo anello di diamente si doneranno migliaia di metri cubi di aria pulita a Pechino”.

Roosegaarde punta ad attrarre l’attenzione sul problema piuttosto che ottenere una reale soluzione che risolva l’inquinamento a Pechino. Ovviamente il problema si risolve con automobili pulite e una industria senza fumi. Tuttavia la speranza è che il progetto rappresenti un impulso verso i cittadini per far capire cosa significa respirare aria pura oppure smog.

L’inventore non è un dilettante affascinato da idee ardite: ha lavorato per diversi progetti che sfruttano l’elettricità in modo insolito. Per esempio come le strade che ricaricano le automobile elettriche come vediamo in questa animazione o al tappeto che genera elettricità se ci si danza sopra.

Creare diamanti dallo smog è sicuramente insolito. Non sapremo se un giorno sarà possibile generare diamanti cosi’, comunque il progetto è un simbolo, quello che per qualcuno è uno scarto per altri diventa una ricchezza.