ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Siria: Onu a Assad, presidenziali ostacoleranno soluzione politica

Lettura in corso:

Siria: Onu a Assad, presidenziali ostacoleranno soluzione politica

Dimensioni di testo Aa Aa

La comunità internazionale boccia la decisione di indire elezioni presidenziali per il 3 giugno in Siria. La probabile rielezione di Bashar Al Assad spingerebbe l’opposizione ad abbandonare il dialogo.

“Danneggerà i tentativi di trovare una soluzione politica ed è contrario all’accordo di Ginevra su un governo di transizione”, ha commentato il segretario generale dell’ONU, Ban Ki Moon, mentre sul terreno la situazione è disastrosa come mostrano queste immagini di Aleppo.

Il bombardamento di domenica ha causato oltre cinquanta morti, tra cui 14 bambini. In tre anni di conflitto hanno perso la vita 150 mila persone e sono più di un milione e 300 mila gli sfollati secondo l’Alto Commissariato Onu per i Rifugiati.

Bashar Al Assad, sebbene non si sia ancora ufficialmente candidato, ha quasi la certezza di essere rieletto. In base alla nuova Costituzione, il futuro capo dello Stato deve essere residente in Siria da almeno dieci anni e ogni candidato deve avere il sostegno di almeno 35 deputati su 250.

Inoltre, circa due terzi della popolazione vive in zone filo-governative.