ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

L'infanzia maltrattata nella canzone "Running"

Lettura in corso:

L'infanzia maltrattata nella canzone "Running"

Dimensioni di testo Aa Aa

di ANDRAS KALLAY-SAUNDERS

Quest’anno il rappresentatante ungherese all’ Eurovision Song Contest è un cantante diverso con una canzone diversa. ‘Running’ dimostra di essere un messaggio che affronta la vita reale, la violenza domestica, gli abusi sui bambini. L’interprete Andras Kallay-Saunders è per metà ungherese e per metà americano.

ANDRAS KALLAY-SAUNDERS, CANTANTE:
“Questa canzone non è stata scritta per Eurovision, avevo un’altra canzone che volevo portare. Mi trovavo in studio ripetendo alcune melodie per questo tema, “Running” ,e allora mi sono ricordato della storia di una mia amica.
Purtroppo aveva scontato violenze domestiche. I sentimenti, la melodia del tema mi hanno fatto pensare a questo ed ho iniziato a scrivere le parole”.

Il 29enne Kallay-Saunders è nato a New York figlio della modella Katalin Kallay e del cantante soul americano Fernando Saunders. Andando in Ungheria a trovare la nonna nel 2009 rispose all’annuncio del locale programma alla ricerca di talenti musicali. Si è classificato quarto iniziava cosi’ il suo sogno di diventare cantante.