ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Equitazione, FEI World Cup: spettacolo a Lione

Lettura in corso:

Equitazione, FEI World Cup: spettacolo a Lione

Dimensioni di testo Aa Aa

A Lione, partenza col botto per il primo turno delle finali della Coppa del Mondo organizzate dalla Federazione Equestre Internazionale.

I 17 binomi al via del Grand Prix, provenienti da 11 nazioni, mirano a conquistare l’ambito titolo, custodito dalla tedesca Helen Langehanenberg, che col suo cavallo Damon Hill stavolta si piazza al secondo posto.

“C‘è un sacco di pressione nel partecipare alla Coppa del Mondo – afferma il 18enne qatariota Al Attiyah -, è l’ambizione di ogni atleta e io sono contento di partecipare a questo evento a questa età, sono in piena maturità”.

“Il fatto che abbiamo vinto la finale di Coppa del Mondo negli ultimi 2 anni – dice invece la statunitense Clark – naturalmente rappresenta un extra, la pressione è quanto realmente si vuole scaricare al fine di tentare il tris”.

“Ci sono le migliori combinazioni di equitazione al mondo qui – chiude infine il britannico Brash -, essere una parte di tutto ciò è molto buono e mi fa sentire bene, il mio cavallo sta saltando bene e io sono felice”.

La 28enne amazzone britannica Charlotte Dujardin, 2 volte medaglia d’oro alle Olimpiadi, ha addirittura stabilito, in sella a Valegro, il nuovo record mondiale.

La coppia è ora sulla buona strada per aggiungere il titolo 2014, che si assegna domenica, alla loro lista di successi.

“Il coronamento di questo Campionato del Mondo è un momento molto atteso per cavalieri e amazzoni – commenta Daleen Hassan, euronews -. Molti amanti di questo prestigioso sport, provenienti da tutto il mondo, sono giunti a Lione per vederlo”.

Per la prima volta in 22 anni, la Francia ha ospitato sia il FEI Jumping (41 partecipanti da 20 nazioni), partito nel 1979 a Goteborg, in Svezia, che le finali di Coppa del Mondo di Dressage.

Il prossimo anno questa competizione avrà luogo nella mirabolante Las Vegas.