ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Pasqua, per i greci ortodossi un simbolo di ritorno a tempi migliori

Lettura in corso:

Pasqua, per i greci ortodossi un simbolo di ritorno a tempi migliori

Dimensioni di testo Aa Aa

I credenti greci si preparano al giorno di Pasqua, una festa più sentita del Natale, e ancora di più nel periodo di crisi economica. Il Paese, per oltre il 90% ortodosso, dovrebbe tornare a crescere timidamente quest’anno dopo sei anni consecutivi di recessione.

Ma lo stato d’animo di molti resta inquieto, a Pasqua sono costretti a ridurre le spese, non possono permettersi il tradizionale agnello e devono ripiegare su carni meno care.

“Stiamo vivendo tempi difficili, davvero duri”, afferma un ateniese. “Prima avrei comprato un abbacchio intero, ora posso a malapena comprarne metà”.

“La situazione è come quella dello scorso anno, ma io non mi do per vinta, sono ottimista per natura”, sostiene un altro abitante della capitale greca.

Con meno, ma la Pasqua va festeggiata per i fedeli greci che la considerano il simbolo del ritorno a giorni migliori.

Stamatis Giannisis, euronews:
“I greci ortodossi ritengono la resurrezione di Cristo nel suo intero simbolismo la pietra miliare della loro fede. Ma nella realtà economica greca attuale, la resurrezione resta un processo lungo e arduo”.