ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Juan Manuel Santos: "Il sogno della pace in Colombia può essere realtà''

Lettura in corso:

Juan Manuel Santos: "Il sogno della pace in Colombia può essere realtà''

Dimensioni di testo Aa Aa

La via del negoziato politico è quella scelta dal governo colombiano di Juan Manuel Santos per arrivare a una ‘‘pace definitiva’‘ con le ‘‘Fuerzas Armadas Revolucionarias de Colombia’‘ (FARC), dopo quasi sessanta anni di conflitto armato. In questa puntata di ‘‘The Global Consersation’‘, il nostro inviato a Bogotà Alberto De Filippis ha incontrato il presidente della Colombia Juan Manuel Santos, 63 anni e in carica dal 7 agosto 2010. Nel 2006 è stato ministro della difesa dell’ex presidente Alvaro Uribe che ha portato avanti una ‘‘guerra senza se e senza ma’‘ contro le ‘‘Forze Armate Rivoluzionarie della Colombia’‘. Juan Manuel Santos, a differenza del suo predecessore, ha deciso che è giunta l’ora di arrivare a un accordo di pace per sempre. ‘‘Mi auguro’‘, dice nel corso dell’intervista, ‘‘che entro quest’anno termineremo gli accordi per mettere fine a questo conflitto che ha insanguinato il mio Paese.’‘

Juan Manuel Santos, del ‘‘Partito sociale di unità nazionale’‘ (centro-destra) del quale è stato uno dei creatori, rivendica i successi del suo governo nella guerra al narcotraffico: ‘‘Il nostro Paese è quello che ha sofferto di più, che ha ha versato più sangue, che ha pagato il prezzo più alto. Al tempo stesso è il Paese che ha avuto più successo. Abbiamo smantellato i grandi cartelli, arrestato i boss più importanti’‘, spiega. Juan Manuel Santos sottolinea, inoltre, la necessità di studiare strategie globali di contrasto al fenomeno, discutendo forme alternative più efficaci, con un approccio multilaterale ‘‘perché il problema della droga è globale, non confinato alla sola Colombia’‘.

Economia anche in primo piano, vista la crescita annua del 5%. Riforme fiscali, concentrazione della spesa pubblica in settori specifici e riduzione dell’inflazione: tra gli ingrediente dei numeri positivi. La pace sarebbe l’ingrediente vincente, anche per l’economia che avrebbe un’impennata ulteriore del 2%.

Una pace che rappresenta non più un sogno, ma un obiettivo raggiungibile: ‘‘Immaginate, chiudete gli occhi’‘, dice Juan Manuel Santos, ‘‘la Colombia in pace, immaginate di poter lasciare ai figli, ai nostri figli, un Paese in pace. È una cosa spettacolare, meravigliosa che credo riusciremo a conseguire.’‘