ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

L'Ucraina, il Parlamento Ue discute delle sanzioni alla Russia

Lettura in corso:

L'Ucraina, il Parlamento Ue discute delle sanzioni alla Russia

Dimensioni di testo Aa Aa

Mentre sale la tensione in Ucraina, cresce la preoccupazione in Europa per le prossime mosse di Kiev e Mosca. A Strasburgo gli eurodeputati hanno discusso sugli ultimi eventi nel paese. Per il tedesco Elmar Brok la crisi ucraina rischia di distruggere l’ordine mondiale costruito dopo la seconda guerra mondiale:“Sappiamo che le truppe operanti nell’est dell’Ucraina sono addestrate dall’esercito russo. Stesse uniformi, stessi stivali, stesse armi. Hanno una struttura compatta, da commando. Non si tratta di un’insurrezione spontanea, popolare. Senza contare la pressione esercitata dalla presenza delle truppe russe al confine”.

Per il liberale Guy Verhofsdat l’Europa ha una sola arma da giocare contro Mosca: le sanzioni economiche:“Dobbiamo aumentare la pressione sulla Russia, invece di alimentare questo gioco. Dopo quanto successo in Crimea è impensabile che anche l’est del paese diventi russo”.

Se anche il parlamento europeo dovesse esprimersi a favore delle sanzioni economiche, per Bruxelles si aprirà una settimana all’insegna della trattativa a livello intergovernativo in vista del probabile nuovo vertice tra i 28 dedicato all’emergenza ucraina.