ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Rapporto su cambiamento climatico: stop da subito ai combustibilii fossili

Lettura in corso:

Rapporto su cambiamento climatico: stop da subito ai combustibilii fossili

Dimensioni di testo Aa Aa

Non è troppo tardi per smettere di segare il ramo su cui viviamo. Il rapporto finale del Terzo Gruppo di Lavoro della Commissione Intergovernativa sul Cambiamento Climatico (Ipcc), esposto a Berlino, lancia un messaggio chiaro: stop ai combustibili fossili da subito per mantenere l’aumento della temperatura globale sotto i 2° entro la fine del secolo.

“Ora possiamo dire che al mondo non costa poi tanto salvare il pianeta. Mi pare il riassunto più appropriato del rapporto costi benefici” ha detto in conferenza stampa Ottmar Edenhofer, rappresentante dell’Ipcc.

“Una delle constatazioni più importanti è che non ci saranno miglioramenti apprezzabili se i singoli soggetti daranno precedenza agli interessi particolari. E aggiungo che questo rapporto evidenzia la necessità di un livello di cooperazione internazionale senza precedenti” ha sottolineato il Presidente della Commissione Intergovernativa Rajendra Pachauri.

Il rapporto della commissione internazionale – 1.000 pagine basate su migliaia di articoli scentifici e sull’analisi di oltre 230 esperti – è una passo positivo secondo Greenpeace.

“C‘è speranza. Ecco il messaggio più forte del rapporto: una soluzione esiste” ha detto Kaisa Kosonen, portavoce dell’Ong. “Siamo ancora in tempo per evitare un cambiamento drastico del clima e agire ci costerà meno che non fare nulla. Si tratta di accelerare il movimento virtuoso già in atto e di accettare il fatto che a lungo termine dobbiamo abbandonare i combustibili fossili”.

I Paesi dallo sviluppo industriale più recente come la Cina dovranno proporzionalmente
effettuare maggiori sforzi. Attuare subito la transizione dai combustibili fossili ad un’economia sostenibile costerà non più del 2% del Pil globale. Agendo dopo il 2020 i costi potrebbero divenire insostenibili e salire a 5 punti percentuali del Pil globlale.