ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Ucraina: i filorussi passano alle armi

Lettura in corso:

Ucraina: i filorussi passano alle armi

Dimensioni di testo Aa Aa

In Ucraina i separatisti filorussi alzano la posta.
Delle milizie armate sono entrate in azione in diverse località dell’est del paese per occupare gli edifici del potere.

Qui vediamo l’offensiva nella città di Kramatorsk dove uomini armati hanno preso il controllo dei commissariati di polizia.

Giorno dopo giorno si moltiplicano le proteste dei cittadini russofoni e pro-Mosca che chiedono un referendum sull’autodeterminazione come è stato fatto in Crimea.

Un’escalation che da Kiev è stata definita dal ministero dell’Interno un atto di aggressione con il supporto della Russia.

Mentre proseguono le occupazioni dei filorussi degli edifici governativi di Donetsk e Luhansk, aumenta la lista delle città ribelli. Anche i centri minori della regione sono considerati punti di interesse strategico per la presenza di basi aeree e di un aeroporto.

Altri gruppi armati sono entrati azione a Slaviansk, la città che si trova a circa 150 km dalla frontiera russa. Una ventina di persone con pistole e fucili hanno preso il controllo del commissariato e della sede dei servizi di sicurezza.

A sostenere l’offensiva anche un migliaio di cittadini che hanno organizzato posti di blocco e barricate.