ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Duri scontri a Roma nel corteo contro precarietà

Lettura in corso:

Duri scontri a Roma nel corteo contro precarietà

Dimensioni di testo Aa Aa

Una battaglia campale come non si vedeva da tempo. Il centro di Roma sabato pomeriggio ha visto esplodere la violenza tra manifestanti e polizia nel corso di una manifestazione indetta contro precarietà, austerity e per il diritto alla casa.

Il corteo partito in modo pacifico con circa 15 mila manifestanti si è velocemente disperso nelle vie del centro della capitale dopo le prime tensioni provocate da un gruppo che in modo isolato avrebbero innescato una serie di lanci di uova e oggetti contro i ministeri. Poi le bombe carta contro i blindati che hanno scatenato le cariche della polizia in via Veneto, nei pressi del ministero del Welfare.

Tra i manifestanti si contano una trentina di feriti, di cui uno in gravi condizioni. Lo scoppio di un grosso petardo gli avrebbe amputato parte della mano. Trenta le persone denunciate.

Alla protesta a cui hanno partecipato vari movimenti antagonisti era mirata contro il governo Renzi e le riforme tra cui il jobs act e il piano casa del ministro Lupi.