ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Vivere pericolosamente

Lettura in corso:

Vivere pericolosamente

Dimensioni di testo Aa Aa

Il regista canadese James Cameron batte sui problemi delle trasformazioni climatiche con una serie televisiva intitolata  “Years of Living Dangerously.”

Il progetto include moltissime celebrità di Hollywood come Matt Damon, Don Cheadle, Jessica Alba, Ian Somerhalder, Michael C. Hall, Arnold Schwarzenegger, Harrison Ford, e non solo. Non mancano neanche gli scienziati, nove advisors esperti del tema.
Tuttavia non si tratta di un programma pesante fatto di tabelle e dati.

JAMES CAMERON, REGISTA:
“Non è un film scientifico fatto da schemi e grafici che non adoperiamo. Raccontiamo la storia dal punto di vista umano in modo da farla apparire reale”.

Dalla rarefazione delle foreste in Indonesia all’incremento degli incendi in California fino al falgello della siccità in Texas il documentario punta a sottolineare il problema che ha perso di mordente dopo il grande impatto del documenrio “An Inconvenient Truth” che vinse l’oscar nel 2006.

JAMES CAMERON:
“Mi sembra che ci siano enormi interessi finanziari in ballo; gli scettici vedono come funzioni la macchina della disinformazione
sul tema che tende a sviare l’attenzione dei popoli sul problema. Anch’io tendo ad essere molto scettico ma è importante vagliare tutti gli argomenti degli scettici che vanno in pezzi davanti all’analisi scinetifica”.

Il documentario dimostra quanto siano risibili le considerazioni degli scettici che dicono che la siccità in Texas sia una volontà divina ma anche le affermazioni di quegli scienziati che vedono le trasformazioni climatiche come un fenomeno normale. Il primo episodio di “Years of Living Dangerously” è in onda il 13 aprile su Showtime (Cable TV Network).