ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Turchia: corteo contro le sentenze capitali in Egitto

Lettura in corso:

Turchia: corteo contro le sentenze capitali in Egitto

Dimensioni di testo Aa Aa

Uno striscione con i nomi dei 529 condannati a morte in Egitto sfila a Istanbul. È il segno tangibile della solidarietà che una parte della società turca esprime all’opposizione islamista del Cairo.

“Coloro che hanno manifestato contro il golpe in Egitto” spiega il corrispondente di euronews Bora Bayraktar “sono tornati in piazza, stavolta per protestare contro le esecuzioni. Chiedono che le autorità ribaltino la loro decisione.”

La sentenza è stata emessa per le violenze compiute nell’agosto scorso a margine delle manifestazioni contro la deposizione di Mohamed Morsi.

Molte le donne presenti nel corteo, che non esprime soltanto solidarietà umana, ma è indice di una posizione politica. “L’assassino al-Sisi se ne vada dall’Egitto” è uno degli slogan.

“Non vogliamo che i nostri fratelli musulmani siano giustiziati” dichiara una manifestante. “Siamo qui per fermare le esecuzioni facendo sentire la nostra voce. Le nostre preghiere sono con loro.”

“Se non avessimo speranze,” aggiunge un’altra giovane donna, “se non credessimo che la decisione può essere cambiata, saremmo in lutto. Ma come vedete, qui c‘è un sentimento di gioia. Crediamo che le esecuzioni possano essere fermate e che qualcuno ci ascolterà.”

La richiesta di modificare le condanne a morte emesse contro i 529 egiziani è condivisa da tutte le forze politiche turche. Una dichiarazione comune è stata siglata dai rappresentanti di tutti i partiti presenti in parlamento.