ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Nicolas Cage versione ex detenuto

Lettura in corso:

Nicolas Cage versione ex detenuto

Dimensioni di testo Aa Aa

Anche lo strapagato Nicolas Cage si dà al cinema indipendente con la storia dell’ex detenuto Joe dal fisico massiccio e tatuato, uomo tanto rabbioso quanto generoso. Il riscatto definitivo per Joe arriva dall’incontro con un ragazzino di nome Gary (interpretato dal giovane talento Tye Sheridan) il quale, in qualche modo, si fa adottare dall’ex carcerato.

“Ci ho messo un anno – racconta Cage – per trovare un soggetto in cui potevo rappresentare emozioni profonde, quello che ho sperimentato nella mia vita ed ho ritrovato in questo script. Quando è apparso Joe mi sono detto: ‘ecco quello che cercavo’. Perché non volevo trasformarmi molto, queste erano cose che sentivo in me, la scoperta di un contenuto d’intensità emotiva che riempiva il dialogo su un profilo vero”.

Nel film il ragazzo ha un padre alcolizzato. L’attore che lo interpreta è a tutti gli effetti un senzatetto, che purtroppo è mancato poco dopo aver girato il film.

“Sì, è veramente una storia molto triste” ricorda Cage, “perché Gary aveva veramente talento. Aveva mostrato la sua abilità, era puntuale e sapeva quello che doveva fare anche se non era un attore professionale. Ricordo che glielo avevo detto, aveva un problema con l’alcol, lo intese così che quando giravamo non beveva. Gli dissi: se riesci a stare così un anno intero il tuo telefono ricomincerà a suonare, la tua vita cambierà, sarà fantastico. Mi chiedeva: ma veramente? Ed io rispondevo di sì. Poi ho ricevuto la telefonata che mi avvertiva della sua morte, mannaggia. Per me è stato proprio un dolore, perché la sua vita stava cambiando”.

Il film segue Joe aggirarsi in una terra di nessuno dove abitano solo disadattati, emarginati, negri, puttane ed ubriaconi. Un universo cupo, da fine del mondo, un paesaggio che si attraversa a bordo di un pick-up sgangherato. L’unico lavoro è quello di “uccidere” i boschi con siringhe che iniettano veleno alle piante.

Già in distribuzione negli USA, il film sarà da fine aprile anche sul grande schermo in Europa.