ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Il parlamento ucraino inasprisce le pene per i reati di separatismo

Lettura in corso:

Il parlamento ucraino inasprisce le pene per i reati di separatismo

Dimensioni di testo Aa Aa

Il parlamento ucraino ha approvato degli emendamenti al codice penale che inaspriscono le pene previste per i reati di separatismo. Hanno votato a favore 231 deputati, appena cinque in più del quorum richiesto.

Con il presidente a interim che definisce “terroristi” i separatisti armati, il promotore del disegno di legge rivendica l’utilità della stretta giudiziaria.

“Abbiamo inasprito la pena per i reati come l’alto tradimento, l’azione contro le istituzioni e le autorità dello stato, o il tentativo di rovesciare il governo. Si parte da una pena di 5-8 anni, e si arriva anche a 15 anni o all’ergastolo, nel caso di tradimento commesso da un pubblico ufficiale”, ha detto il deputato vicino all’ex pasionaria arancione, Yulia Tymoshenko.

Nel corso della seduta, dopo l’intervento del leader comunista, Petro Simonenko, che ha accusato i nazionalisti e la destra di essere responsabili della crisi nell’est del paese, è scoppiata la rissa.

Alcuni deputati dell’estrema destra si sono scagliati contro il parlamentare comunista, aggredendolo a suon di pugni e scatenando la reazione dell’aula.

Il giro di vite deciso dal parlamento di Kyev arriva dopo il referendum autoprocalamato sull’indipendenza della Crimea, e dopo le insurrezioni avvenute in diverse città dell’Ucraina orientale.