ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Francia, Valls ottiene la fiducia. "Aboliremo le province"

Lettura in corso:

Francia, Valls ottiene la fiducia. "Aboliremo le province"

Dimensioni di testo Aa Aa

Manuel Valls ha ottenuto la fiducia. L’Assemblea Nazionale francese ha approvato il nuovo governo con 306 voti favorevoli contro 239 no.

Nel suo discorso in Parlamento, molte le misure annunciate per alleviare il disagio di cittadini e aziende, chiaramente espresso nelle recenti elezioni amministrative.

“In Francia c‘è troppa sofferenza e non abbastanza speranza” ha esordito Valls, annunciando 5 miliardi di aiuti per le famiglie a basso reddito, la riduzione del costo del lavoro e delle tasse per le aziende e piani per l’occupazione.

Uno sforzo che andrà finanziato con nuovi tagli alla spesa, oltre a quelli già previsti da Hollande per 50 miliardi di euro nei prossimi tre anni, facendo economie negli enti pubblici e nella sanità e ricorrendo a riforme strutturali.

“Lo sforzo dev’essere condiviso da tutti. E vi chiedo di accordarmi fiducia perché insieme possiamo ridarla ai francesi”, ha concluso.

Valls si è dichiarato a favore di un bilancio serio, ma non dell’austerità. Ha pure proposto di ridurre della metà le regioni entro il 2017 e sopprimere le province entro il 2021.

Manuel Valls ha ottenuto la fiducia. L’assemblea nazionale francese ha approvato il nuovo governo con 306 voti favorevoli contro 239 no.

Nel suo discorso in Parlamento, molte le misure annunciate per alleviare il disagio di cittadini e aziende, chiaramente espresso nelle recenti elezioni amministrative.

“In Francia c‘è troppa sofferenza e non abbastanza speranza” ha esordito Valls, annunciando 5 miliardi di aiuti per le famiglie a basso reddito, la riduzione del costo del lavoro e delle tasse per le aziende e piani per l’occupazione.

Uno sforzo che andrà finanziato con nuovi tagli alla spesa, oltre a quelli già previsti da Hollande per 50 miliardi di euro nei prossimi tre anni, facendo economie negli enti pubblici e nella sanità e ricorrendo a riforme strutturali.

“Lo sforzo dev’essere condiviso da tutti. E vi chiedo di accordarmi fiducia perché insieme possiamo ridarla ai francesi”, ha concluso.

Valls si è dichiarato a favore di un bilancio serio, ma non dell’austerità. Ha pure proposto di ridurre della metà le regioni entro il 2017 e sopprimere le province entro il 2021.