ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Champions: l'Atletico rivuole la semifinale, ultima chiamata per lo United

Lettura in corso:

Champions: l'Atletico rivuole la semifinale, ultima chiamata per lo United

Dimensioni di testo Aa Aa

Si chiudono mercoledi’ sera i quarti di finale di Champions League, con il Bayern Monaco che ospiterà all’Allianz Arena il Manchester United. I Campioni in carica partono in vantaggio, grazie alla rete segnata fuori casa all’andata, ma basterebbe un gol degli inglesi per pareggiare i conti.

Pep Guardiola è certo che gli avversari difenderanno a denti stretti: “Quando giocano fuori casa, loro pensano solo a difendere. Magari mi sbaglio e Moyes la vede diversamente, ma credo che ci saranno otto, nove giocatori in difesa, in area, che aspetteranno un nostro errore per ripartire in contropiede”.

L’Europa è rimasto l’unico obiettivo raggiungibile dai Red Devils, in questa stagione deludente. Per questo Moyes non puo’ permettersi l’eliminazione, altrimenti rischierebbe seriamente di dover cambiare aria a giugno. Senza Van Persie, il tecnico scozzese molto probabilmente schiererà comunque Rooney, non al top visto il leggero infortunio al piede.

“I miei giocatori si sono concentrati su questa sfida”, spiega il manager britannico. “Sanno cosa vogliono esattamente, la vittoria, che è anche l’obiettivo degli avversari. Credo sia il tipo di partita che lo United ha già giocato parecchie volte in passato, uscendone bene. Dovremo solo provarci di nuovo”.

Tutto aperto anche a Madrid, dove si sfideranno Atletico e Barcellona. L’equilibrato match dell’andata si è chiuso sull’1-1, ma questa volta la squadra di Simeone avrà dalla sua il fattore campo. La calda atmosfera del Vicente Calderon potrebbe essere il 12esimo giocatore dei colchoneros, alla ricerca di una semifinale che manca da 40 anni.

Il Barça di Martino non mollerà pero’ facilmente il colpo. Secondi in Liga, proprio alle spalle dell’Atletico, i blaugrana vogliono la settima semifinale di Champions consecutiva. E vogliono battere finalmente i madrileni, mai sconfitti negli ultimi quattro confronti stagionali. Tra le fila catalane non ci saranno pero’ i fondamentali Valdes e Piqué.