ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Ruanda, vent'anni fa lo scontro hutu-tutsi costato un milione di morti

Lettura in corso:

Ruanda, vent'anni fa lo scontro hutu-tutsi costato un milione di morti

Dimensioni di testo Aa Aa

A vent’anni dal genocidio del popolo tutsi, in Ruanda sono cominciate le commemorazioni ufficiali per ricordare il milione di vittime.

Il segretario generale dell’Onu, Ban Ki Moon, ha riconosciuto l’errore di aver ritirato 2500 caschi blu nel momento più difficile del conflitto, rendendo così possibili i cento giorni di sangue che hanno visto gli hutu scagliarsi contro i tutsi.

Un massacro sul quale ancora oggi non si è fatta piena luce. come ricorda il presidente Kagame.

“Le persone che hanno pianificato ed eseguito il genocidio erano dei ruandesi, ma la storia ha fatto in modo che le cose andassero al di là di questo stesso paese. Per questo i ruandesi continuano a cercare una ragione capace di spiegare in modo completo quello che è successo”.

Kagame punta l’indice contro la Francia e il Belgio, considerati complici del massacro. L’ambasciatore di Parigi è stato dichiarato “persona non grata”, per questo il ministro della Giustizia francese, Toubira, ha cancellato il suo viaggio a Kigali.

“Nessun paese è così forte da cambiare i fatti”, ha detto Kagame riferendosi alla Francia, “anche perché i fatti, si sa, sono ostinati”.