ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Anonymous all'attacco di Israele

Lettura in corso:

Anonymous all'attacco di Israele

Dimensioni di testo Aa Aa

Israele alle prese con un nemico anomalo: la pirateria informatica. Anonymous ha attaccato alcuni siti web governativi per protesta contro la repressione nei confronti dei palestinesi, accusando Israele di crimini contro l’umanità.

A metà giornata di lunedì, secondo le autorità, solo due ministeri, quello dell’istruzione e dell’aviazione civile, avevano subìto disservizi, mentre negli altri domini gov.il non si erano registrate intrusioni, ma alcuni erano stati scollegati per prevenire eventuali conseguenze.

L’anno scorso, in un attacco simile, il gruppo di hacker aveva infiltrato centinaia di siti israeliani pubblicando sulle home page un proprio messaggio e la bandiera palestinese.

Pochi giorni fa, il gruppo di hacker aveva preannunciato l’operazione, invitando tutti i suoi aderenti a colpire piattaforme, siti e database dello Stato ebraico questo lunedì, con l’obiettivo dichiarato di “oscurare il cyberspazio israeliano”.

Le autorità israeliane consigliano ai cittadini di non aprire messaggi provenienti da fonti sconosciute e di controllare la regolarità delle proprie operazioni bancarie e delle carte di credito.