ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Afghanistan, si profila ballottaggio. Oltre 1.200 le denunce di brogli

Lettura in corso:

Afghanistan, si profila ballottaggio. Oltre 1.200 le denunce di brogli

Dimensioni di testo Aa Aa

Il lento spoglio delle schede darà un risultato almeno tra due settimane, al netto delle già oltre 1.200 denunce di brogli. Ma in Afghanistan già si guarda a un ballottaggio pressoché certo. I principali contendenti Abdullah Abdullah, ex ministro degli Esteri e secondo alle elezioni del 2009 e Ashraf Ghani, ex ministro delle Finanze e a sua volta candidato anche quattro anni fa, sono dati entrambi sopra il 40 per cento.

“Molti candidati – sostiene l’analista politico Haroon Mir -rappresentano gli interessi di specifici gruppi etnici e, per il bene della popolazione afghana, e del Paese, occorrerebbe che i due principali contendenti raggiungessero un compromesso politico in vista del ballottaggio”.

Il “terzo incomodo” Zalmai Rassoul, ministro degli Esteri fino a ottobre, che molti indicano come il preferito del presidente uscente Hamid Karzai, è tra i più sospettosi di frodi nelle urne, ma assicura: “se andremo al ballottaggio, io ci sarò”.